Marocco on the road

 

 

Il Marocco è stato un viaggio intenso in un paese che ci ha saputo sorprendere e conquistare.
In 9 giorni, con i nostri soliti ritmi veloci, siamo riusciti a vedere parecchio, abbiamo fatto tanti chilometri ma vi assicuro che ne è valsa la pena. Dalla strada alle città imperiali, dal mare al deserto,  tutto quello che abbiamo visto è stato in grado di ripagare ampiamente la fatica. 

Inizio quindi con il darvi qualche informazione pratica e spero utile per organizzare un viaggio itinerante.

31/12/2015 siamo arrivati all'aeroporto di Rabat verso l'ora di pranzo e abbiamo avuto tuto il pomeriggio per visitare la medina e la bellissima kasbah.
01/01/2016 dopo colazione abbiamo raggiunto Chefchaouen, che dista da Rabat 250 km e quasi 4 ore di auto. Chefchaouen è un gioiellino ma non richiede molto tempo per essere scoperta.
02/01/2016 dopo colazione abbiamo affrontato 210 km per arrivare a Fes. Circa 3.30 di macchina. Nel pomeriggio abbiamo visitato da soli la medina.
03/01/2016 in mattinata ci siamo regalati un tour con una guida ufficiale in lingua italiana mentre nel pomeriggio, con un'oretta di macchina, abbiamo raggiunto Meknes. Rientro in serata a Fes.
04/01/2016 ci siamo svegliati alle 5.30 per cercare di arrivare in tempo a Merzouga. I chilometri sono 460. Da Ifrane in poi la strada è veramente bella ma richiede almeno 8 ore di auto (compresa la pausa pranzo). Di solito la cammellata parte verso le 16 e in un'oretta scarsa si raggiungono le tende dove si passa la notte.
05/01/2016 sveglia prestissimo e dopo aver ammirato il sole sorgere dietro le dune di Erg Chebbi si torna a Merzouga. Un'abbondante colazione e si parte direzione gole di Todra e Dades  fino a Ouarzazate, dove abbiamo trascorso la notte. In tutto abbiamo percorso circa 380 km.
06/01/2016 la mattina abbiamo visitato la kasbah e il villaggio di Ouarzazate e verso l'ora di pranzo abbiamo raggiunto la spettacolare  Ait Benaddu. In serata siamo arrivati a Marrakech. In tutta la giornata abbiamo percorso circa 220 km.
07/01/2016  intera giornata a Marrakech. 
08/01/2016 abbiamo raggiunto Essaouira in giornata. 180 km solo andata, circa 2 ore e mezza di auto.
09/01/2015 dopo colazione ci siamo diretti a Casablanca per visitare la spettacolare moschea bianca. La distanza è di 250 km (tutta autostrada) e circa 2 ore e 40 di auto.
La Ryanair però ci aveva avvisato di problemi all'aeroporto di Rabat chiedendoci di presentarci almeno 3 ore prima dell'imbarco. A malincuore non abbiamo potuto partecipare alla visita guidata delle 14 per paura di non farcela. Da Casablanca all'aeroporto di Rabat sono solo 90 km ma abbiamo impiegato 2 ore di macchina a causa del traffico in uscita e in entrata delle due città. (Ovviamente non c'era nessun problema all'aeroporto di Rabat, quindi potete immaginare la rosicata!!!)

 

 

Spostarsi
Noi abbiamo noleggiato una piccola Hyundai all'aeroporto di Rabat tramite la Budget  al costo di 350€, assicurazione kasko inclusa.
Il guidatore aggiuntivo è costato altri 35€.
In totale abbiamo percorso 2500 km e messo 120€ di benzina. I benzinai sono molto frequenti. I pedaggi costano poco e si pagano solo in autostrada.
I limiti - sempre ben segnalati - sono 120 in autostrada, 80/100 nelle strade di scorrimento principali, 60/40 centri abitati.

La polizia in Marocco è molto presente, abbiamo incontrato posti di blocco tutti i giorni.
Nella maggior parte dei casi i rilevatori di velocità mobili sono messi (sempre con presenza della polizia) in entrata o uscita delle città.
In 9 giorni siamo stati fermati 5 volte senza nessun problema, anzi sono stati tutti onesti e super gentili. In base alla nostra esperienza quindi non possiamo che parlare bene della polizia marocchina. (Credo che l’importante sia rispettare i limiti di velocità.)

Guidare in Marocco è facile??
Si, fuori dai centri abitati è abbastanza semplice. Le strade sono in buone condizioni e quasi sempre dritte. Bisogna solo stare attenti agli autostoppisti, alle pecore, ai carretti, alle persone che passeggiano a qualsiasi ora del giorno e della notte o che decidono semplicemente e improvvisamente di attraversare a piedi l’ autostrada.
Ma guidare all’interno delle città più grandi, a Marrakech specialmente, è stato un vero delirio. Non esistono regole, siamo stati sull’orlo di una crisi di nervi diverse volte, ma alla fine siamo sopravvissuti!!!
Un consiglio, se possibile lasciate sempre la macchina in parcheggi custoditi. (dai 3 ai 6 € al giorno)

Altro consiglio spassionato,  se in viaggio usate il wifi solo quando è gratis (come faccio io) e non volete pagare 60€ per il noleggio del tomtom allora scaricate gratuitamente l’app maps.me che funziona esattamente come un navigatore (con la voce che vi guida per i percorsi in auto e a piedi. Inoltre trovate tanti punti di interesse) senza la necessità di una rete internet. Quest’app ci ha letteralmente salvato la vita (ogni tanto svalvola con i sensi unici, ma ci sta!) e ci ha fatto risparmiare decine di euro in mance per essere “accompagnati a destinazione” all’interno delle medine.

 

Clima
Siamo partiti a gennaio con l’ansia di patire freddo, trovare pioggia al nord o addirittura neve nei pressi dell’Alto Atlante, ma per nostra fortuna in nove giorni abbiamo visto solo sole, temperature primaverili, a tratti anche estive nelle ore centrali della giornata, freddo la notte e mattina presto. Il sole tramonta intorno alle 18. L’escursione termica tra giorno e notte è notevole ovunque, non solo nel deserto, quindi il consiglio - abbastanza banale - è di vestirsi a cipolla. Dalle t-shert al piumino leggero abbiamo indossato tutto!!!

 

Dove dormire
Magari non sono sempre la soluzione più economica, ma dormire in un riad marocchino è un’esperienza unica che deve essere fatta assolutamente, e noi abbiamo avuto la fortuna di sceglierne tre in particolare molto belli.

Il top l’abbiamo raggiunto a Rabat. Il caratteristico Riad Dar Soufa è ospitato all’interno di una bellissima struttura, il proprietario è una persona gentile e premurosa, ci ha dato, ancor prima di arrivare, tantissime informazioni utili e ci ha coccolati assegnandoci la stanza più grande e bella. La colazione poi a base di pane caldo, olive , formaggio di capra e miele ci ha letteralmente conquistati. La doppia costa 75€ ma li vale tutti!!

 


Nel cuore della medina di Fes, decorato con le tipiche piastrelle blu e lanterne che scendono dal soffitto, abbiamo trascorso le nostre due notti nel Riad Taryana. (50€ a notte)
Il proprietario ci ha spiegato tutto quello che c’era da sapere su Fes, ci ha messo a disposizione una cartina e ci ha fornito qualche dritta. Inoltre tramite lui abbiamo preso una guida ufficiale che per 3 ore c’è costata circa 25€.

A Marrakech invece abbiamo soggiornato al Riad Samarine (40€ la doppia), un riad dallo stile moderno. Appartato, silenzioso, total white, camera e bagno immensi, ottima colazione. Nonostante si trovi a pochi passi dalla famosa piazza di Jemma el Fna non è stato per niente facile trovarlo.

 

Mangiare in Marocco
A causa di un’esperienza precedente fatta a Marrakesh qualche anno fa, sono partita molto scoraggiata sul lato cibo. Mi ricordo che da quel viaggio ero tornata a casa con la voglia di mangiare qualcosa di buono, e credetemi sulla parola se vi dico che per me questa è una cosa veramente insolita. (forse ero malata e non lo ricordo)

Ovviamente mi sono dovuta ricredere.
Ho mangiato pane come se non ci fosse un domani (solo che il domani c’è stato quando sono salita sulla bilancia!!)
In Marocco hanno un formaggio di capra e yogurt che sono semplicemente favolosi. La verdura è buonissima, le arance sono dolci e la varietà di olive è infinita!!!
La frutta secca costa pochissimo e si trova in vendita praticamente ovunque.
Non mancate di assaggiare il Taijn di manzo cotto con prugne, miele, mandorle e uvetta (accompagnato da scarpetta di pane) e i tipici dolci al miele... garantisco, sono da leccarsi i baffi!!!

Mangiare non costa molto, mediamente dai 5/7 € a persona, ma ci siamo anche regalati una cena tipica marocchina a 30€ composta da 5 portate, tra cui anche la famosa pastilla. Un pasticcio di carne chiuso in diversi strati di pasta sfoglia e ricoperto da una spolverata abbondante di cannella e zucchero a velo. (buono in piccole dosi)

 

 

 

Quanto abbiamo speso?
Volo Ryanair 80€ a persona
Macchina 385€ per 9 giorni (mea culpa, mi sono ricordata all'ultimo minuto di prenotarla)
Benzina 120€
Riad 335€ in due
Notte nel deserto 65€ in due inclusa cena, colazione e cammellata
In totale, tutto ma proprio tutto incluso,  abbiamo speso 650€  a persona.

Ultima modifica il Giovedì, 28 Gennaio 2016 13:41
Etichettato sotto

instagram.com/appuntidiviaggionet/

Chi Siamo

Noi

Deborah & Angelo, classe’80, romani, compagni di vita e di viaggio, abbiamo l’Africa nel cuore ma in Asia ci sentiamo a casa. Amiamo i viaggi “zaino in spalla”,  lo street food in giro per il mondo e catturare attimi con ogni strumento che la tecnologia mette a disposizione. Abbiamo creato Appuntidiviaggio.net nel 2005 dopo un viaggio nell'isola di Bali, dal quale siamo tornati letteralmente affetti dalla sindrome di wanderlust e da allora continuiamo a raccogliere e condividere qui  le nostre esperienze di viaggio.

Facebook

La mia casa continuerà a viaggiare su due gambe ed i miei sogni non avranno frontiere