Visitare il parco nazionale di Plitvice In evidenza

Il parco nazionale dei laghi di Plitvice è senza dubbio il posto più fotografato e visitato della Croazia, forse ancor più delle sue meravigliose spiagge, ed è inutile dire che la fama di cui gode è del tutto meritata. 

Il parco è diviso in due zone, una superiore ed una inferiore, e conta un totale di 16 laghi immersi in una meravigliosa vegetazione dolomitica, collegati tra loro da cascate e caratterizzati da colori spettacolari che cambiano con il cambiare delle stagioni.

 



I laghi di Plitvice sono facilmente raggiungibili in macchina (ma anche in autobus) in poco meno di 2 ore da Zara, e 2 ore e 30 da Spalato, ed è per questo che molti, noi compresi, organizzano la visita in giornata partendo da una delle due località.

Un consiglio? Non fatelo!

Se potete, dormite nelle vicinanze in modo da essere davanti alla biglietteria all’orario di apertura (7:00-20:00). Soprattutto nei periodi di alta stagione infatti, il parco viene invaso dai turisti già dalle prime ore del giorno, e diventa difficile, in alcuni tratti, persino scattare una fotografia.

Il parco ha due ingressi, Rastovaca, il primo, che conduce ai laghi inferiori, e Hladovina, il secondo, che invece porta ai laghi superiori. In entrambi è possibile fare i biglietti (pagabili anche con carta di credito).
Il prezzo del biglietto varia dai 7€ nella bassa stagione, 14€ nella media (aprile-maggio-settembre-ottobre) e 25€ in alta stagione (luglio-agosto). Nel costo sono compresi il trenino ed il battello che collegano i laghi inferiori a quelli superiori (e viceversa), mentre il parcheggio per l’auto ha un costo aggiuntivo di circa 10€ per l'intera giornata.

E' possibile introdurre cibo dall'esterno, anche se all’interno del parco e vicino alle biglietterie si trovano punti di ristoro con servizi ed aree relax.
Una bella notizia per chi viaggia con il cane è che a Plitvice il vostro amico a 4 zampe può entrare tranquillamente, purché tenuto al guinzaglio.

 



Qual'è il giusto tempo da dedicare ai laghi di Plitvice?
Io direi almeno 6/7 ore.

Il parco è parecchio esteso ed i sentieri coprono lunghezze diverse (da 1 a 9 ore di camminata), quindi è bene avere un’idea del percorso da fare ancor prima di entrare.
Personalmente ho trovato poco chiare le indicazioni e le cartine presenti all'interno del parco (anche se c'è da dire che io ho seri problemi con le cartine). Certe volte i sentieri vengono indicati da numeri, altre da lettere. Ad ogni numero o lettera corrisponde la durata e la difficoltà del trekking.


 

Se avete abbastanza tempo a disposizione il mio consiglio è quello di entrare all’ingresso numero 2, quello di Hladovina, e prendere subito il trenino fino al punto più alto (st3 sulla mappa) e riscendere così a piedi con il sentiero n. 10 o n. 11 fino al punto P2 (ci vogliono circa 4 ore), che si trova sulle sponde del grande lago.

Da P2 parte il battello che, in circa 15 minuti,  porta ai laghi inferiori (P3). (per salire sul battello viene richiesto il biglietto d’ingresso).
Noi siamo arrivati al laghi inferiori verso le 2 del pomeriggio e la fila per prendere il battello in direzione opposta, quindi da P3 a P2, era chilometrica!!


Dall’aerea ristoro di P3, sulla destra, parte il sentiero numero 7 che dopo poco incrocia il numero 2.
Seguite le passerelle di legno fino ad arrivare ai piedi di una grotta dalla quale parte una scalinata, ma non salite, proseguite ancora fin sotto la grande cascata, la “Veliki Slap”, e solo dopo aver ammirato l'imponente salto tornate indietro.

Per scattare la foto qui sotto dovete salire le scale che conducono all’interno della grotta e proseguire fino ad uscire sul sentiero superiore (il numero 1). Da quassù la vista sui laghi è spettacolare!!

 
A questo punto, proseguendo lungo il sentiero numero 1, nel giro di poco, si arriva all’uscita.

 

 

Non avete molto tempo per esplorare i laghi di Plitvice?

Io consiglio sempre di entrare all’ingresso di Hladovina, prendere il battello da P1 a P2, fare il giro ad anello intorno al lago “Gradinsko” fino a tornare al punto di partenza (P2).
Da qui prendete il battello fino a P3 e continuate poi come sopra.

Se avete l'auto parcheggiata all'ingresso numero 2 e vi trovate al numero 1 (o viceversa) non c'è nessun problema, potete prendere un autobus,  mentre un taxi per coprire questi 3 km chiede circa 6€.


Concludo dicendo che le scarpe da trekking per visitare i laghi di Plitvice non sono necessarie (potrebbero essere utili in caso di pioggia per il sentiero K),  ma comunque indossatele comode!

 

Ultima modifica il Venerdì, 07 Luglio 2017 07:58
Etichettato sotto
Altro in questa categoria: « 4 giorni in Normandia

instagram.com/appuntidiviaggionet/

Chi Siamo

Noi

Deborah & Angelo, classe’80, romani, compagni di vita e di viaggio, abbiamo l’Africa nel cuore ma in Asia ci sentiamo a casa. Amiamo i viaggi “zaino in spalla”,  lo street food in giro per il mondo e catturare attimi con ogni strumento che la tecnologia mette a disposizione. Abbiamo creato Appuntidiviaggio.net nel 2005 dopo un viaggio nell'isola di Bali, dal quale siamo tornati letteralmente affetti dalla sindrome di wanderlust e da allora continuiamo a raccogliere e condividere qui  le nostre esperienze di viaggio.

Facebook

La mia casa continuerà a viaggiare su due gambe ed i miei sogni non avranno frontiere