Liebster Award 2015

  • Scritto da  Deborah Sforza
  • Pubblicato in Appunti
  • Letto 2181 volte

 

 

 


Voi sapete cos’è il Liebster Award??
Io l’ho scoperto un paio di giorni fa quando mi è arrivata la nomina da parte Valentina di Guenda’s Travels per il Liebster Award 2015. C'è chi dice sia un passaparola, chi un riconoscimento o un premio che passa da blogger a blogger per far scoprire blog emergenti e meritevoli.

E siccome è considerato da tutti un modo anche per farsi conoscere io, al costo di risultare antipatica, devo dirvi la verità. 

Quando ho letto che ero stata scelta da una travel blogger per rispondere a 10 domande, e a mia volta nominare altri 5 blogger emergenti ai quali fare altre 10 domande, ecco il mio primo pensiero è stato “ noooo, una catena di S. Antonio, lo sapevo!!!”yell

Poi però ho riflettuto e mi sono detta “De’ potrebbe essere la prima e forse l’unica occasione in cui qualcuno si interessa al tuo blog e decide di “intervistarti” quindi sono qui a ringraziare Guenda’s Travels per la nomina (e per l’interesse mostrato nei miei confronti ) e a rispondere alle sue domande.



1. A che età avete organizzato un viaggio da soli o avete viaggiato senza famigliari? Destinazione?

Premesso che nella mia vita non ho mai viaggiato da sola, il primo viaggio da me organizzato mi ha portata in Puglia.
In realtà c'ero già stata diverse volte insieme ai miei genitori, quindi sono andata sul sicuro,  ma ci tenevo tantissimo a far scoprire una regione che amo anche ad Angelo.
Avevamo vent’anni e siamo partiti in macchina da Roma direzione Porto Cesareo.
Una settimana passata a crogiolarsi sotto il sole del Salento e a mangiare qualsiasi cosa mi mettessero davanti (credo di essere ingrassata 7 kg in 7 giorni!!!)


 

 

 

2. Avete paura di volare o dormite tutto il tempo come me?

Se all’inizio volare per me era la cosa più figa che potessi fare (cioè io non vedevo proprio l’ora di salire sull’aereo e mangiare tutte quelle schifezze) oggi questo entusiasmo è del tutto scemato. Diciamo che non ho paura, riesco a dormire anche per tutta la durata del volo, ma all’aereo oggi preferirei il teletrasporto.


3. Che genere di films vi piacciano?

Non ho un genere preferito ma ho attori preferiti. Quando nel cast ci sono alcuni attori io vado al cinema a prescindere dal genere. Per esempio adoro Zach Galifianakis o forse dovrei dire che amore follemente Alan in “una notte da leoni” (alcune scene potrei vederle all’infinito senza mai smettere di ridere). Corro al cinema anche per Rocco Papaleo (grazie al quale ho scoperto una terra favolosa, la Basilicata!), piuttosto che Marco Giallini, o Leonardo Di Caprio (no, il Titanic no!!). E poi c'è Dirty Dancing che non è ne un genere ne un attore, ma non poteva non essere citato l'unico film di cui conosco le battute a memoria!!laughing


4. Sapete l’inglese? Se no, come vi fate capire durante un viaggio?

Vorrei tanto una domanda di riserva ma credo proprio non sia possibile, quindi mi prendo le mie responsabilità e vi rispondo no. Non lo parlo nonostante il corso appena terminato (non me ne voglia la mia bravissima insegnante).
Lo so, non ho scuse quindi non starò qui a dirvi che c’ho provato ma non ce la faccio, che non mi entra proprio in testa e che forse non sono portata per le lingue!! embarassed Quindi in viaggio ho il mio Angelo custode, nonché compagno, nonché traduttore simultaneo.


5. Quale tipo di souvenir dovete per forza ed assolutamente portare a casa da ogni viaggio?

Come per il volare anche per i souvenir il tempo ha smussato quella parte di me che mi portava ad acquistare la qualunque e tornare a casa (dei miei) con quintali di cose inutili.
Dal mio viaggio a Bali credo di essere rientrata con almeno 20 parei (e purtroppo non sto scherzando), altrettante t-shirt, 3 borse a tema floreale (tremende), costumi, statuette di legno ecc. Compravo per me e portavo un regalo a tutti i miei amici e parenti, vi immaginate??
Oggi al massimo compro una calamita per mamma. Quando si dice passare da un eccesso all’altro!!!


6. Vi piace scattare foto in viaggio?

Se mi piace scattare foto? Ho adorato la mia macchina digitale Panasonic da 2 megapixel e schermo da 0,5 pollici, le mie reflex Nikon, la piccola mirrorless che mi da tante soddisfazioni e naturalmente come non citare la rivoluzione del selfie degli ultimi anni, la gopro!!
E come se non bastasse, da quando ho ceduto allo smartphone sono diventata una Instagram dipendente!!

 


7. Come vi piace conservare le fotografie di viaggio? Stampate le foto, fate un album tradizionale, un fotolibro, un collage ecc.. o le tenete semplicemente su pc?

Le mie foto sono conservate in cartelle divise per luogo e anno di viaggio, custodite in hard disck (in due hard disk, perché la sicurezza non è mai troppa!!)
Poi però ne scelgo un po’ (anche più di 100 in verità) per ogni cartella e le sviluppo e conservo in album fotografici. Ogni viaggio ha il suo album.
Infine ne ho alcune sviluppate, incorniciate ed esposte sulle pareti del mio appartamento.


8. Qual’è la meta più strana che vorreste visitare ( o che avete già visitato) e perchè?

Sicuramente non sarà mai possibile trovare i 200mila dollari che servono per acquistare il biglietto, ma una meta “strana” potrebbe essere un viaggio nello spazio con la Virgin Galactic!!!
Perché?
Perchè garantiscono  6 minuti in assenza di peso, cioè per 6 minuti potrei fluttuare nell’aria come se il mio peso corporeo fosse equivalente a zero e senza dover rinunciare al cioccolato!!!laughing


9. Cosa vi piace di più dell’aver un blog di viaggi?

Il mio blog/sito nasce 9 anni fa, prima ancora del boom di facebook in Italia, quindi capirete bene che se oggi non mi si fila nessuno (o quasi) prima era ancora peggio!!!
Ma io non sono una di quelle che scrive perché sente il bisogno di farlo, ne tantomeno sono brava a farlo, lo faccio per condividere le mie esperienze, sapere che qualcuno possa trovare utile un mio suggerimento mi fa sentire bene.
Ma la cosa più bella nell’avere un blog di viaggi, grazie specialmente ai social network, è la possibilità di conoscere le persone che sono dietro a questi. Oggi prima ancora dei nomi dei blog io ricordo i nomi e i cognomi delle blogger, e questa cosa mi piace tanto!!



10. C’è un programma tv o un concorso, sempre inerenti ai viaggi, a cui vi piacerebbe partecipare o vincere?

Senza nessun dubbio dico Pechino Express. E’ lo stile di viaggio che più si avvicina al mio (giuro che non sono ancora arrivata a supplicare le persone per farmi dormire a casa loro!!laughing) e l’edizione alla quale avrei voluto partecipare è stata quella che li ha portati in India, il mio sogno nel cassetto!!



E con questa ho finito, ora sono io che devo decidere le 10 domande da farvi ma specialmente devo nominare i 5 blog (c’è qualcuno che sta tremando, lo sento!! laughing)

 

Le mie nominations vanno a:

Angela di Con la Valigia sempre Pronta

Sara di Voglia di Esotismo

Enzo e Chiara di Due in Giro 

Anna e Manuel di Il sapore del Mango

Valentina e Stefano di Via col Viaggio

 

Passiamo alle domande:


1. Programmatore o improvvisatore, che tipo di viaggiatore sei? (se vi interessa la mia risposta la trovate QUI)

2. Il piatto più strano che hai mangiato?

3. Qual'è l’esperienza più brutta vissuta durante un viaggio?? (sempre se vi interessa QUI vi racconto le mie esperienze)

4. Perché ami viaggiare?

5. Come hai scelto il nome del tuo blog?

6. Qual'è il posto nel mondo che ti ha fatto battere il cuore? E perché?(un posto non un paese)

7. Quando scrivi lo fai prima su carta o direttamente al computer?

8. Se potessi fare qualsiasi cosa quale lavoro vorresti fare? (se già non lo fai naturalmente!!)

9. Qual’è il tuo libro sul comodino?

10. Descriviti in tre parole.



E per finire vi lascio le regole da seguire ( anche se in rete ognuno dice la sua)

- Mettere il logo del Liebster Award sul proprio blog
- Ringraziare il blogger che ti ha nominato e linkare il suo blog nel post
- Rispondere alle 10 domande di chi ti ha nominato
- Fare un elenco di 5 blog
- Formulare 10 domande per i blog nominati
- Comunicare ai “prescelti” le proprie nomination

 

Ora tocca a voi! wink

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 06 Maggio 2015 13:25
Altro in questa categoria: « Le (dis)avventure del fai da te

INSTAppuntidiviaggio

Chi Siamo

Noi

Deborah & Angelo, classe’80, romani, compagni di vita e di viaggio, abbiamo l’Africa nel cuore ma in Asia ci sentiamo a casa. Amiamo i viaggi “zaino in spalla”,  lo street food in giro per il mondo e catturare attimi con ogni strumento che la tecnologia mette a disposizione. Abbiamo creato Appuntidiviaggio.net nel 2005 dopo un viaggio nell'isola di Bali, dal quale siamo tornati letteralmente affetti dalla sindrome di wanderlust e da allora continuiamo a raccogliere e condividere qui  le nostre esperienze di viaggio.

Facebook

La mia casa continuerà a viaggiare su due gambe ed i miei sogni non avranno frontiere